SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A 35€

Detergente intimo menopausa come sceglierlo in 5 minuti

Detergente intimo menopausa

Detergente intimo menopausa. La menopausa è accompagnata molto spesso da alterazioni intime come:

  • cambiamenti del pH
  • cambiamenti di odore
  • cambiamenti del microbiota vaginale
  • pruriti
  • arrossamenti
  • irritazioni.

Tutti questi cambiamenti sono fastidiosi e portano molte donne ad esagerare con i lavaggi giornalieri, magari senza scegliere il detergente intimo menopausa più adatto. Invece è assolutamente necessario.

Un approccio sbagliatissimo è infatti il fai da te.
Non a caso, lo sbagliato detergente apre la strada a problemi come:

  • vaginiti
  • candidosi
  • cistiti e altri fastidiosi problemi.

L’igiene è essenziale ma è importante non esagerare nel lavarsi e utilizzare detergenti intimi specifici

Scopriamo insieme come gestire questa delicata fase della vita anche all’insegna del benessere e con il miglior detergente intimo in menopausa.

Usare il miglior detergente intimo non significa una pulizia esagerata o aggressiva.

Prima di scegliere il miglior detergente intimo, è opportuno conoscere come cambia l’ecosistema vaginale in questo delicato momento di vita.

La salute dell’ambiente vaginale di una donna, fino alla menopausa, è affidata a batteri amici che producono continuamente acido lattico e mantengono la giusta acidità.Il numero e la vitalità dei lattobacilli è condizionato dai livelli di estrogeni che calano con la menopausa facendo aumentare il PH portandolo verso la neutralità.

Ecco spiegato il perchè della necessità di uno specifico detergente intimo per secchezza in menopausa.

Questa condizione senza l’utilizzo di un detergente specifico favorirebbe:

  • una maggiore sensibilità cutanea
  • più possibilità della presenza di microrganismi patogeni
  • irritazioni, arrossamenti e lievi pruriti
  • vaginosi
  • candidosi batterica
  • cistiti.

Tali sintomi possono essere aggravati dal mancato utilizzo di detergenti intimi specifici.

Usare il miglior detergente intimo in menopausa è essenziale

Il detergente intimo per secchezza in menopausa è utile sia per preservare le mucose che per proteggerle il più possibile da potenziali attacchi di patogeni.

Come scegliere il detergente intimo in menopausa?

Il pH della vagina in menopausa aumenta fino alla neutralità riducendo la sua naturale barriera di difesa, questo è imprimo fattore da tenere in considerazione per la selezione dei possibili detergenti intimi.Il miglior detergente intimo deve essere delicato.

Delicatezza è la parola chiave che deve guidare la scelta

In particolare il miglior detergente intimo deve:

  • Rispettare il nuovo pH
  • Essere privo di tensioattivi
  • non avere agenti schiumogeni
  • contenere lenitivi
  • prevenire irritazioni e arrossamenti
  • avere azione idratante

Inoltre il detergente adatto deve contenere estratti e oli essenziali naturali indicati per le proprietà antibatteriche e anche deodoranti.

Tali consigli valgono per l’igiene intima quotidiana con un detergente specifico, ovviamente in presenza di problemi intimi più importanti si consiglia di rivolgersi al proprio medico curante o al proprio Ginecologo per essere guidati nello scegliere il detergente intimo  (o il detergente intimo per secchezza in menopausa).

La scelta del detergente intimo più adatto a te deve essere  accompagnata anche da alcune necessarie abitudini che tra poco vedremo insieme.

Ricordiamo che in caso di problemi intimi, si sconsiglia sempre il fai da te come abitudine, meglio usare un detergente intimo  specifico.

Abbiamo visto che è importante utilizzare un detergente intimo delicato, adatto a garantire la protezione delle mucose e che deve rispettare il nuovo pH vaginale.

Non basta usare il miglior detergente intimo in menopausa

Bisogna anche seguire abitudini di supporto come:

  1. Evitare di lavarsi troppo spesso: 2 volte al giorno, al mattino e alla sera usando il detergente intimo per secchezza in menopausa sono sufficienti. Un’igiene eccessiva, anche con il miglior detergente intimo in menopausa, col tempo abbasserebbe le difese naturali e risulterebbe troppo aggressivo, non per la sua composizione, ma per il troppo utilizzo.
  2.  Evitare sempre il fai da te e chiedere consiglio al medico in caso di irritazione quando si cambia il detergente intimo
  3.  quando ci si lava con il detergente intimo per secchezza in menopausa utilizzare acqua tiepida
  4.  Evitare l’utilizzo di lavande vaginali e limitatevi a usare specifici detergenti intimi
  5. Asciugare con delicatezza le zone intime
  6.  Evitare i tessuti sintetici
  7.  Bere almeno 1,5 litri di acqua al giornoIl detergente intimo ideale deve rispettare il PH.

Le caratteristiche del miglior detergente intimo in menopausa

  • delicato
  • senza tensioattivi
  • essere coordinato con il tipo di pelle
  • pH quasi neutro.

Questa ultima caratteristica è fondamentale nel detergente intimo per secchezza in menopausa. Il pH vaginale infatti, come abbiamo già specificato, varia a seconda dell’età e dei cambiamenti ormonali.

Per l’igiene intima occorre scegliere un detergente intimo menopausa che rispetti le nuove condizioni fisiologiche.

Il mantenimento del giusto valore di pH, anche scegliendolo tra quelli possibili nei detergenti intimi.

È più acido che nelle altre parti del corpo perchè contribuisce alla difesa dai batteri.Il valore ottimale per ostacolare i microrganismi patogeni nelle zone intime è tra 3,5 e 4,5.

Questo è da tenere assolutamente in considerazione nella scelta tra i molti detergenti intimi, ma attenzione ricordiamoci cheIl pH vaginale varia a seconda dei mutamenti ormonali e che in menopausa il calo fisiologico degli estrogeni porta il pH a valori tra 6 e 7.

Per l’igiene intima sono necessari quindi detergenti intimi per menopausa diversi che rispettino questi mutamenti.

Un aiuto per la corretta e sana igiene intima è scegliere di usare un detergente intimo menopausa correttamente formulato e con valori di pH in linea con il proprio.

Igiene intima: l’importanza del giusto detergente intimo menopausa

Se avverti prurito o fastidi intimi domandati se utilizzi i giusti detergenti intimi per menopausa.Il detergente intimo menopausa deve essere scelto accuratamente e anche usato con la giusta frequenza.

Come abbiamo già illustrato in menopausa cambia l’ecosistema e il PH vaginale e quindi dobbiamo tenerne conto nella scelta e anche nell’utilizzo del miglior detergente intimo in menopausa.

Un’igiene intima efficace è fondamentale nelle fasi di vita di una donna che si caratterizzano per cambiamenti e modificazioni che intervengono anche sull’acidità del PH.

La ragione è sempre ormonale e ne va tenuto conto nella selezione dei possibili detergenti intimi per menopausa.

In menopausa c’è anche un assottigliamento dei tessuti epiteliali che può portare a una maggiore secchezza della mucosa che diventa più delicata, a volte fragile.

Per questo esistono in commercio dei tipi di detergente intimo per secchezza in menopausa.

In alcuni casi questo non comporta particolari fastidi ma a volte diminuisce la capacità di auto-lubrificazione, e la secchezza vaginale aumenta, in questi casi va utilizzato un detergente intimo per secchezza efficace nel contrastarla ogni giorno.

Un ambiente neutro e più facilmente secco e indifeso e più spesso è soggetto ad attacchi di microbi e in generale più soggetto a infezioni intime e infezioni.

Scegliere il miglior detergente intimo in menopausa

Come proteggersi con il giusto detergente intimo.

Prima di tutto è importante non esagerare con i lavaggi e l’igiene, evitare l’uso di saponi troppo aggressivi e anche di asciugamani magari ruvidi e di utilizzare acqua troppo fredda.

Lavarsi due volte al giorno con un detergente intimo menopausa è più che sufficiente per una buona igiene intima.

È importantissimo scegliere e utilizzare tra i detergenti intimi per menopausa quello giusto seguendo queste indicazioni di massima:

  • Cerca sempre un detergente intimo menopausa non aggressivo
  • tra i detergenti intimi per menopausa scegline uno che rispetti l’acidità della vagina.
  • Tra i detergenti intimi per menopausa preferisci quelli naturali, con basso contenuto di tensioattivi
  • scegli un detergente intimo menopausa senza profumo
  • preferisci detergenti intimi per menopausa con camomilla, aloe oppure altre sostanze naturali in grado di contrastare le infezioni ma delicatamente.

Se hai dei dubbi su quale detergente intimo scegliere puoi misurare il pH vaginale con un cartoncino apposito che si colora a seconda dell’acidità, si trova in tutte le farmacie.

Se invece hai irritazioni oppure perdite sospette è opportuno rivolgersi al medico o ginecologo di fiducia prima di scegliere il detergente intimo menopausa ed effettuare una indagine più approfondita.

Per concludere qual è il migliore?

La maggior parte delle donne sceglie prodotti da banco anche in presenza di disturbi e fastidi, ma l’uso di questi prodotti è rischioso: nella migliore delle ipotesi il problema non si risolve nella peggiore si provocano danni.In sintesi, bisogna scegliere il miglior detergente e curare al meglio l’igiene intima.

Ecco le regole principali:

  • chiedi consiglio al ginecologo per un detergente intimo
  • Non usare lavande vaginali
  • Due bidet al giorno con detergenti intimi per menopausa sono sufficienti
  • Nel lavaggio con il detergente intimo menopausa scelto procedi da davanti a dietro
  • Bevi tanto, durante tutto il giorno.
  • Non indossare biancheria intima sintetica.
  • Evitare pantaloni troppo stretti.

 

Conclusioni

La mucosa genitale ed il PH cambiano in menopausa.la mucosa stessa, per la diminuzione del livello di estrogeni, può essere spesso poco idratata ed avere più sensibilità.

L’utilizzo di detergente intimo menopausa non adeguato può determinare disturbi come il prurito o il bruciore.

Anche la lubrificazione se scarsa provoca secchezza, per questo è utile un detergente intimo per secchezza che evita bruciori e anche prurito.

Questa complessa situazione è stabile nel tempo, quindi l’igiene intima ha molta importanza.

L’igiene intima con un detergente intimo menopausa ad hoc dovrebbe essere per ciascuno una sana abitudine.

Nel caso specifico dell’età della menopausa l’igiene deve essere assicurata da detergenti intimi per menopausa che tengono conto della condizione fisiologica di questo periodo della vita.

I prodotti per l’igiene intima in questo specifico periodo (detergente intimo menopausa, detergente intimo per secchezza in menopausa, miglior detergente intimo in menopausa) dovrebbero tutti presentare le seguenti caratteristiche:

  • Tensioattività bassa
  • Senza profumo o aromatizzato solo con oli essenziali naturali
  • PH corretto
  • Come caratteristica in più il miglior detergente intimo  può essere arricchito con i cosiddetti ‘fitoestrogeni’.Sono molecole naturali capaci di interagire con i recettori per gli estrogeni svolgendo una blanda attività estrogenica.

ll detergente intimo menopausa può anche essere arricchito con:

  • aloe
  • camomilla
  • calendula
  • timo

Tutte sostanze con proprietà emollienti, lenitive e che esaltano le proprietà idratanti dei detergenti intimi.

Tutte le questioni dermatologiche si accentuano in menopausa e ogni arma che possiamo aggiungere è bene accetta.

La menopausa è un processo fisiologico, durante il quale si osserva un accentuato invecchiamento cutaneo generale non solo a livello intimo, quindi è opportuno usare ogni accorgimento possibile per proteggere e prevenire la salute non solo intima ma generale della pelle.

Ad esempio in menopausa possono sorgere problematiche mai riscontrate prima. Per questo ci sono anche nuove esigenze per la detenzione e la necessità di trovare il miglior detergente.

Quindi non stupitevi se oltre al cambio del PH intimo osservate condizioni preesistenti che si aggravano oppure l’insorgere di nuove patologie cutanee.

Come il caso dell’acne rosacea la cui prevalenza aumenta con l’età.

Benché l’acne tenda a regredire in menopausa vi sono casi in cui il nuovo assetto ormonale può favorire la ghiandola sebacea e di conseguenza provocare acne tardiva.

Ma non preoccupatevi esistono prodotti specifici anche per questo oltre che, coma abbiamo visto ampiamente in questo articolo, una vasta scelta tra: detergente intimo menopausa, detergente intimo per secchezza in menopausa, per arrivare alla scelta del miglior detergente.

Da ricordare!

Per l’igiene intima sono necessari quindi detergenti intimi per menopausa diversi che rispettino questi mutamenti.

Un aiuto per la corretta e sana igiene intima è scegliere di usare un detergente intimo menopausa correttamente formulato e con valori di pH in linea con il proprio.

La maggior parte delle donne sceglie prodotti da banco anche in presenza di disturbi e fastidi, ma l’uso di questi prodotti è rischioso: nella migliore delle ipotesi il problema non si risolve nella peggiore si provocano danni.In sintesi, bisogna scegliere il miglior detergente e curare al meglio l’igiene intima.

L’utilizzo di detergente intimo menopausa non adeguato può determinare disturbi come il prurito o il bruciore.

Anche la lubrificazione se scarsa provoca secchezza, per questo è utile un detergente intimo per secchezza che evita bruciori e anche prurito.

Evitate di lavarvi troppo spesso: 2 volte al giorno, al mattino e alla sera usando il detergente intimo sono sufficienti. Un’igiene eccessiva, anche con il miglior detergente intimo col tempo abbasserebbe le difese naturali e risulterebbe troppo aggressivo, non per la sua composizione, ma per il troppo utilizzo che ne viene fatto.

In alcuni casi questo non comporta particolari fastidi ma a volte diminuisce la capacità di auto-lubrificazione, e la secchezza vaginale aumenta, in questi casi il detergente va utilizzato non oiù di 2 volte al giorno e ogni giorno.

Scopri altri articoli sul nostro blog o sul nostro profilo social!