SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A 35€

Detergente intimo per cattivi odori, tutto quello che c’è da sapere in 3 minuti.

Detergente intimo per cattivi odori

Detergente intimo per cattivi odori. Ogni donna ha sicuramente avuto almeno una volta nella vita l’esperienza di sentire un cattivo odore a livello intimo ed è rincorsa ad un detergente intimo per cattivi odori.

Questo disturbo può insorgere anche per via della conformazione anatomica, le donne sono le maggiori utilizzatrici di detergente intimo perchè sono più soggette a questo tipo di problema rispetto al sesso maschile.

Il detergente intimo per cattivi odori può essere una soluzione ma il disagio per la donna rimane, insieme al fastidio della sensazione di non sentirsi “a posto”, raramente ci sono altri sintomi.L’evoluzione del disturbo e il detergente intimo per eliminare odori.

Le condizioni che provocano un cattivo odore intimo possono essere temporanee così come l’utilizzo quindi di un detergente intimo specifico.

Il problema potrebbe sia risolversi da solo sia richiedere il consulto medico che associ all’utilizzo del giusto detergente per cattivo odore intimo anche, se necessario, specifiche terapie farmacologiche.

Il cattivo odore può persistere a volte per un tempo più lungo, così anche il detergente intimo anti cattivi odori viene utilizzato per più tempo.

In questo caso bisognerebbe capire se il disturbo arriva da condizioni croniche e individuare oltre al detergente intimo per cattivo odoreAnche una terapia aggiuntiva che elimini il problema alla radice.

L’effetto che pesa di più non è solo il dover ricorrere ad un detergente intimo specifico ma è il peggioramento della qualità di vita della donna, soprattutto se l’intensità o la durata del fastidio sono durature.

Detergente per cattivo odore intimo e la diffusione del disturbo

Sia chiaro un leggero odore vaginale è normalissimo, così come lo sono nell’arco del ciclo mestruale e dopo i rapporti sessuali, dove si può sentire di più la necessità di utilizzare un detergente intimo specifico. Stessa situazione se ci si trova in una situazione in cui si sta sudando molto.

Gli accorgimenti di base e un buon detergente intimo per cattivo odore possono bastare in questi casi, ma se il problema diventa più forte e inizia a presentare anche altri sintomi come prurito, irritazione o bruciore è il caso di indagare più a fondo.

PH e detergente per cattivo odore intimo

Il normale pH della vagina oscilla tra 3,5 e 4,5. Anche il detergente che sceglierete dovrebbe avere questo PH e anche contenere lactobacilli.

Questo perchè sono sostanze sane presenti nella flora microbica e se alterata o insufficiente può provocare una grande varietà di sintomi tra anche il cattivo odore.

Cause del problema

Possiamo dividere le possibili cause del cattivo odore, e quindi la necessità di ricorrere ad un detergente intimo specifico, in alcuni gruppi:

A) Infezioni: sono sicuramente la causa più comune per cui compare il problema e di solito non si risolve col solo detergente intimo specifico. Ci sono diverse infezioni che possono causare cattivo odore intimo e di solito ce ne accorgiamo perchè il solo detergente intimo non è sufficiente e ci sono anche altri sintomi associati.

La più comune infezione è sicuramente la Gardnerella Vaginalis, caratterizzata dall’odore di pesce marcio che un detergente intimo per cattivo odore non riesce ad eliminare.

Altre infezioni sono:

  1. Candida: in questo caso le perdite non hanno odori particolari, ma si hanno perdite dense e biancastre, in questo caso di solito non si ricorre ad un detergente intimo per cattivi odori perchè il problema non è quello ma le perdite e il prurito.
  2. Trichomonas Vaginalis: in questo caso ci sono perdite maleodoranti, e si va alla ricerca di un detergente per cattivo odore intimo, ma a una più attenta osservazione si noterà la cosiddetta cervice a fragola.
  3. Vaginosi batterica: l’ambiente vaginale è attaccato da diverse specie batteriche. Può essere del tutto asintomatica o associarsi a dolori, perdite e cattivo odore, sintomo per il quale si va a cercare il miglior detergente intimo per cattivo odore.
  4. Chlamydia: questa infezione è sessualmente trasmessa e quella più grave delle precedenti. In questo caso le perdite possono presentare anche sangue e di sicuro un detergente per cattivo odore intimo non basterà a risolvere il problema.

B) Igiene insufficiente: questo spesso rappresenta una causa di odore persistentemente spiacevole.

Ma verosimilmente rappresenta la causa più facilmente risolvibile. Si noti tuttavia che il perpetuarsi di una scarsa igiene può predisporre all’insorgenza di infezioni.

Detergente intimo per cattivi odori e cattive abitudini

A volte anche il miglior detergente intimo non funziona perchè il problema è che non si ha la giusta igiene intima o cattive abitudini come ad esempio:

  • c’è l’abuso di lavande vaginali
  • si è in ovulazione e gravidanza e non si usano prodotti specifici
  • ci sono rapporti occasionali non protetti

Ricordiamo che un cattivo odore vaginale è un sintomo e non una malattia e che come prima reazione va bene ricorrere a un detergente intimo specifico ma poi la valutazione della situazione generale e anche di altri sintomi che possono essere presenti devono essere valutati da un medico/ginecologo.

I sintomi infatti se non sono transitori e non scompaiono con un semplice detergente intimo possono portare a:

  • arrossamenti
  • bruciori
  • dolori
  • febbre
  • malessere generalizzato
  • debolezza
  • rialzo di alcuni parametri
  • alterazioni ormonali.

Diagnosi

Se il disturbo non è temporaneo e non passa con un detergente intimo per cattivi odori è meglio , come già detto, rivolgersi a un medico/ginecologo.

La prima diagnosi che farà sarà clinica, basata sulla presenza o meno di cattivo odore ed eventuali perdite o altri sintomi.

Vi chiederà quali prodotti state utilizzando e se lo riterrà necessario, prescriverà altri esami, più o meno invasivi, come:

  • Tampone vaginale con il quale è possibile individuare specifiche infezioni in corso
  • Analisi del sangue
  • Immagini strumentali.

Cura e rimedi contro il cattivo odore intimo

I punti cardine su cui prevenire e curare le cause del cattivo odore intimo non si limitano alla ricerca del miglior detergente intimo per cattivi odori, ma sono:

  • una corretta igiene personale
  • detergente intimo per cattivi odori e specifico per momenti come la menopausa o la gravidanza
  • un’ attenta osservazione dello stato della salute intima
  • una corretta alimentazione ed idratazione
  • il mantenimento della normale flora intima con un detergente per cattivo odore intimo col giusto PH
  • scegliere un detergente intimo per eliminare cattivi odori invece di usare in modo indiscriminato lavande vaginali.

Rimediare curando l’igiiene con un detergente intimo per cattivi odori

Come visto le cause dei cattivi odori possono essere molte, di conseguenza anche le soluzioni non si limitano al detergente intimo ma sono varie:

  • lavare le zone intime con maggiore accuratezza e con un detergente specifico (detergente intimo per cattivi odori, detergente per cattivo odore intimo)
  • lavarsi con maggior frequenza è il primo gesto da compiere se si vuol affrontare il problema in modo efficace, se poi la maggior frequenza è anche associata ad un buon detergente per cattivo odore intimo ancora meglio
  • utilizzare dei prodotti per l’igiene intima delicati e efficaci, con PH adeguato e soprattutto specifici (come: detergente intimo per cattivi odori, detergente per cattivo odore intimo)

Altri rimedi

Nel caso in cui le cause dei cattivi odori non scompaiano con un detergente intimo per eliminare cattivi odori o attuando tutte le soluzioni proposte in precedenza è possibile che siano dovute a delle infezioni intime, e come già detto, è necessario intraprendere dei rimedi e soluzioni specifiche per il tipo di infezione.

Da questo punto di vista non basta utilizzare un detergente intimo specifico o dei rimedi fai da te ma è necessario il parere medico, e nella grande maggioranza dei casi degli antibiotici, degli antimicotici o altri medicinali.

Il ruolo del medico è cruciale anche se il problema dei cattivi odori non si risolva da solo o con l’utilizzo di un detergente intimo specifico, ma sia dovuto a patologie, oppure a degli squilibri ormonali.

Affinché possa fornire alla propria paziente un quadro completo della situazione il medico può procedere in diversi modi, sulla base poi della singola situazione e di quanto emergerà da visita e eventuali test il medico saprà indicare delle soluzioni specifiche.

Il suo parere è destinato a essere importantissimo soprattutto se le cause dei cattivi odori non sono individuabili in infezioni o patologie, ma semplicemente o a fattori ormonali temporanei o anche da cattive abitudini.

Il problema potrebbe anche essere banalmente lo sbagliato detergente intimo.

Vediamo quindi insieme quale detergente sarebbe meglio scegliere e quali altre soluzioni adottare se il problema è solamente la scelta del detergente per cattivo odore intimo sbagliato.

Come avere un buon odore: che detergente detergente intimo per cattivi odori utilizzare

La vagina ha un pH acido che serve proprio per impedire che funghi e batteri prolifichino. Di questo dovrebbero tenere conto tutti i detergenti intimi in commercio, ma spesso i detergenti intimi hanno un pH più elevato che danneggia la flora batterica intima.

Ecco perché è assolutamente indispensabile, per avere un buon odore, saper scegliere bene il proprio detergente intimo per eliminare cattivi odori.In generale le donne anno un pH compreso tra 3.5 e 4.5, che con la menopausa aumenta.

Anche il detergente intimo per cattivi odori dovrà tenere conto di questo ed essere diverso a seconda dell’età.

In generale alle donne in età fertile che hanno un problema di odore non dato da nessuna infezione o condizione particolare, viene consigliato un detergente con un pH tra 4.5 e 5.

In commercio esistono tantissimi tipi di detergente intimo per eliminare cattivi odori adatti a diverse esigenze, ad esempioe se amate l’effetto freschezza ce ne sono alcuni arricchiti con mentolo naturale, un altro tipo di detergente intimo è quello a base di estratti naturali ma potenziato con molecole anti-odore, efficacissima per contrastarli.

Un altro tipo di detergente intimo per cattivi odori è quello adatto alle donne in età fertile con pelle sensibile che ha un pH acido e che contiene anche estratti lenitivi e purificanti come ad esempio di salvia e timo.

I profumi intimi

Tutte noi vorremmo un detergente intimo per cattivi odori che ci faccia odorare di rosa di continuo in ogni situazione e potremmo essere state tentate di spruzzare il nostro profumo preferito anche sulle parti intime.

Ma attenzione come dobbiamo scegliere il detergente intimo per eliminare cattivi odori specifico per le parti intime, la nostra situazione e PH, e non si può utilizzare un qualsiasi detergente, così i normali profumi sono adatti per il corpo ma non per le parti intime.

Soprattuto all’estero, dove già hanno una selezione di tipi di detergenti intimi più ampia rispetto all’Italia, hanno anche una vasta scelta di deodoranti intimi.

Il deodorante intimo è pensato per essere messo dopo essersi lavati con il detergente intimo per eliminare gli odori coordinato. Sono spray formulati per assorbire gli odori delle parti intime.

Nei negozi italiani esiston ovari tipi di detergente intimo per cattivi odori, ma di deodoranti intimi non non ce ne sono molti.

Se oltre al detergente per cattivo odore intimo volete provarne uno, o magari acquistare il detergente intimo per cattivo odore coordinato con il deodorante intimo potete provare su store online Dove ne esistono tanti e dagli odori e gusti vari.

Attenzione però, se è la prima volta che lo provate, fate un piccolo test spruzzandone una quantità minima e in una piccola parte intima per vedere come reagisce il corpo, perchè magari tollera bene il detergente, ma non il profumo che ha altri eccipienti o ingredienti.

Conclusioni

Abbiano parlato di dome avere un buon odore intimo, quali sono le cause che provocano il cattivo odore, cosa fare e cosa non fare, che tipologia di detergente intimo per cattivi odori usare e infine vogliamo riassumere di seguito alcuni consigli utili:

  • per aver un buon odore ricordatevi di avere un’igiene adeguata utilizzando un detergente intimo per cattivo odore specifico
  • In Italia abbiamo in tutte le case il bidet, utilizzatelo sempre.
  • Se vivete all’estero e non avete il tempo di farvi più docce al giorno utilizzate delle salviettine intime, magari dello stesso tipo del detergente intimo per eliminare gli odori, per evitare allergie o reazioni avverse
  • Nei giorni del ciclo la pulizia dovrà essere ancora più accurata

  • Oltre al detergente intimo per cattivo odore utilizzate degli slip in fibra naturale (meglio se cotone bianco)
  • Preferite delle mutandine che siano rivestite di cotone, evitate quelle di fibre sintetiche.
  • La ginnastica del pavimento pelvico può essere utile (si può chiedere al proprio medico di farsi illustrare gli esercizi). Il pavimento pelvico controlla la continenza, e se è limitata è tra le cause primarie del cattivo odore intimo.

E per concludere qualche consiglio anche per lui

Anche gli uomini potranno avere la necessità di usare un detergente intimo per cattivi odori. Problemi come odori sgradevoli o infezioni batteriche infatti non sono solo prerogative femminili ma possono colpire anche gli uomini.

Anche in questo caso, si consiglia di utilizzare un detergente intimo per eliminare gli odori effettuando lavaggi frequenti soprattutto durante l’estate, in cui si suda maggiormente anche nelle parti intime.

Se il detergente intimo per cattivo odore non basta o ci sono altri sintomi il consiglio base rimane sempre quello di rivolgersi al proprio medico curante.

Scopri altri articoli sul nostro blog o sul nostro profilo social!