SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A 35€

3 ottimi consigli sul detergente struccante

detergente struccante

Conosciamo oggi il detergente struccante!!! Spesso sottovalutiamo un gesto così semplice che tutti dovremmo fare in modo preciso: lavare il viso.

Qualcuno pensa che basta semplicemente una passatina di tonico ed il gioco è fatto, invece no! Per eliminare ogni traccia di sebo o i prodotti che abbiamo applicato la sera prima, dobbiamo prima usare il detergente struccante.

Vi parlo del detergente struccante, perchè anche se non avete alcuna traccia di make up sul viso, lo potete tranquillamente usare, anzi con il detergente struccante avrete un prodotto due in uno in un unico flacone o tubetto che sia.

Vi darà sicuramente una sensazione piacevole si pelle pulitissima e setosa. Quando si parla di detergente struccante, si intende quel prodotto che si può trovare in gel, olio, schiumogeno e che serve proprio per lo step basilare di una beauty routine, ovvero lavarsi la faccia.

Ma io lavo la faccia tutte le mattine con acqua e sapone! Diciamo che va bene ma non benissimo, si lava ogni mattina certamente per eliminare, come detto prima, tracce dei prodotti usati la aera precedente e per il sebo che produciamo la notte, ma anche per rigenerare le cellule diurne riattivandone la circolazione.

Il problema è che usando il classico sapone per le mani, non stiamo rispettando il pH del nostro viso che sicuramente sarà diverso delle pani e di qualsiasi altra parte del corpo. Il detergente struccante rispetta la nostra cute, e ne troviamo di specifici per ogni tipo di epidermide.

Dobbiamo quindi prestare un pochino di attenzione in più quando andremo a scegliere il detergente struccante più adatto a noi, facendo le giuste considerazioni. Ad esempio imparando a leggere innanzitutto l’INCI del prodotto.

Come scegliere il detergente viso struccante 

Come facciamo quindi a scegliere il detergente viso struccante adatto a noi? Se abbiamo una pelle grassa, dobbiamo preferire quelli che contengono, come ingredienti, l’argilla o i microgranuli.

Entrambi sono degli elementi estremamente pulenti, riescono a liberare tutti i pori dallo sporco e attenuano l’eccessiva produzione di sebo .

Invece su una pelle mista, dovremmo evitare sicuramente un detergente struccante aggressivo (aumenterebbe la produzione di sebo). Per una pelle secca o molto sensibile invece, abbiamo bisogno di ingredienti soft e dolci come la camomilla.

Inoltre riuscirà a neutralizzare  più o meno l’azione del calcare che è presente nell’acqua. Come detto prima, il detergente viso struccante, si può trovare in diverse consistenti, possiamo dunque scegliere quella che più preferiamo assecondando certamente, in modo sensoriale, le nostre esigenze.

Lo si può trovare in:

  • Polvere: é poco pratica quindi evitatela nei viaggi, va messa la polverina tra le mani, sii aggiunge un po’ di acqua e poi si può usare.
  • Mousse: è molto soffice e piacevole al tatto, ha degli ingredienti dolci, infatti e pulenti, ottima sia per pelli miste che che quelle sensibili.
  • Olio: adatto più per le pelli sensibili, tra gli ingredienti troviamo i più delicati e nutrienti. Dona una piacevole sensazione, quasi come una coccola, un po’ come quella precedente in mousse.
  • Sapone: per tutti quelli che amano il contatto con la saponetta quando sii lavano le pani o la faccia, questa soluzione fa per voi, questa saponetta è adatta a tutti i tipi di pelle, anche per quelle più secche rispettandone il pH.
  • Gel: il detergente viso struccante più classico è in gel, molto veloce e pratico da applicare, ideale per pelli miste.

Strucchiamoci per bene

Per struccarci come si deve, abbiamo bisogno appunto di un ottimo latte detergente struccante. Non dobbiamo sottovalutalo perchè è molto importante come prodotto, praticamente il latte detergente struccante va usato per primo nei vari passaggi. Vediamo come.

Il latte detergente  struccante, va massaggiato su tutta la pelle del nostro viso e del collo per un paio di minuti e poi va risciacquato abbondantemente con dell’acqua fresca. Toglierà, questo fluido, ogni residuo di make up e di sebo in eccesso in modo delicato ma a fondo.

Se abbiamo la pelle secca anziché fluido, lo dobbiamo preferire in crema così da avere più idratazione oltre che ci darà nutrimento. Invece per le pelli miste o grasse, è preferibile scegliere un latte detergente struccante arricchito con della vitamina F e B6, che regolano ed aiutano le ghiandole sebacee nella loro attività.

Per le pelli mature utilizzeremo invece una crema molto nutriente. Non ho parlato di occhi e labbra, perchè in questo caso andrebbero usati dei prodotti specifici  dato che parliamo di zone parecchio delicate, va comunque massaggiato con le ditta e poi risciacquato.

Ad esempio sul rossetto a lunga durata, bisogna usare un latte detergente struccante che contiene quelle sostanze in grado di eliminare il trucco senza però danneggiare le labbra, invece per gli occhi va usato uno struccante per occhi specifico, specie se si utilizza un mascara di tipo waterproof.

Se ne trovano in commercio per tutti i gusti (anti età, per chi porta le lenti a contatto, ecc.).

Cosa evitare

Abbiamo spiegato abbondantemente che la detersione del viso è importantissima, anzi deve essere il primo step della beauty routine personale.

E’ importante detergere il viso, specie la sera, perchè abbiamo bisogno di eliminare il trucco dal viso, ma anche tutte le impurità che si sono depositate tra sebo in eccesso ed inquinamento ambientale.

Con una corretta detersione, riusciamo a mantenere la flora microbica in primis, ma avremo i pori liberi perchè andiamo ad eliminare tutte le cellule morte che riducono l’ossigenazione dell’epidermide.

Dobbiamo inoltre sapere che se il viso è perfettamente deterso, risulta essere più ricettivo a tutti i principi attivi delle creme che dovremmo tutte  quante usare prima di andare a nanna.

Però cosa dovremmo evitare di acquistare se stiamo scegliendo un detergente viso struccante? La sostanza più comune che si lega sia alla fase oleosa che all’acqua, è il sodio lauri solfato. Questa è una sostanza tensioattiva, e i prodotti che la contengono, risultano aggressivi per la nostra pelle.

Va a modificare il nostro pH cutaneo e addirittura lo rende alcalino, quindi inevitabilmente la nostra pelle tende a diventare secca anche perchè perchè tende a far evaporare l’acqua che è contenuta nei tessuti.

Mentre nelle pelli grasse l’effetto è inverso e le ghiandole vengono stimolate di più, producendo dunque più sebo. Insomma sarebbe ideale, i prodotti che contengono tensioattivi, non sceglierli, ecco perchè tendiamo ad utilizzare il latte detergente struccante.

Attenzione però all’acqua, se è molto dura e quindi piena di calcare, col passare del tempo, inaridisce la pelle.

Differenza tra latte detergente e struccante

Spesso ci si confonde pensando che il latte detergente e lo struccante siano la stessa cosa, ma non è così. Se sbagliamo ad utilizzarli, possiamo avere delle ripercussioni sulla nostra pelle. Vediamo quindi insieme la differenza tra struccante e latte detergente.

Quindi capire anche quando è giusto usarne uno piuttosto che un altro. Abbiamo già spiegato che il latte detergente, appunto deterge la cute eliminando sebo, smog ed eventualmente qualche traccia da make up. Rispetto allo struccante è più delicato.

Infatti purifica e idrata allo stesso tempo in maniera più profonda, senza seccare o alterare le difese naturali della pelle. Essendo più delicato, messo a confronto con lo struccante, può tranquillamente essere usato più volte al giorno.

Quindi stiamo notando che come privo obbiettivo di certo non ha quella ii struccare, ma di detergere, tonificare e ammorbidire la pelle. E come dicevamo prima, metterà la pelle in una condizione tale da essere più ricettiva ai prossimi trattamenti.

Lo struccante invece, la sua funzione principale è quella di eliminare appunto tutto il trucco che abbiamo sul viso. Ma a differenza del latte detergente, la sua azione è molto più intensiva proprio perchè deve avere la capacità di eliminare trucchi ostinati come i waterproof (ecco perchè non va usato più volte al giorno, irriterebbe la cute).

Il miglior detergente struccante viso

Dopo avere esplicato tutte le caratteristi e funzioni di entrambi i prodotti, vi spiegheremo in breve in quale fase della giornata è più indicato utilizzare ogni prodotto:

  • Il latte detergente: si utilizza generalmente al mattino , proprio perchè è già libera da trucco.
  • lo struccante: è indicato decisamente per la sera, il momento in cui andremo a rimuovere tutto il make up del viso.

Ma qual è il miglior detergente struccante viso? Deve essere selezionato con cura e con criterio in base la tipologia della nostra pelle, ma bisogna sempre preferire un tipo di  detergente struccante, formulato a posta per ridurre ogni rischio di allergia e possibilmente testato da dermatologi per evitare quindi possibili arrossamenti e irritazioni.

Ma cosa dovrebbe contenere il miglior  detergente struccante viso? Innanzitutto dovrebbe contenere delle vitamine, degli estratti vegetali calmanti ed elementi anti età che serviranno a contrastare l’Insorgenza delle rughe.

Le impurità  accumulate sulla pelle, si cancellano del tutto grazie alla sua formula corposa e lipidica, mentre un altro pregio fondamentale, è quello che non altera il pH, è un aspetto molto importante perchè è continuamente minacciato dagli sbalzi di temperatura, dalle sostanze chimiche e inquinamento esterno.

L a pelle del viso ha un pH molto ampio, e varia all’interno, piuttosto ampio, di un intervallo da 3,5 a 6,5. Per evitare di rimuovere il film protettivo, e quindi tutte le sostanze che creano l’equilibrio del giusto pH, sarebbe bene usare il prodotto senza eccedere nella quantità (ne basta veramente poco).

Esistono detergenti per uomo!

Ebbene si, esistono anche dei detergenti adatti alla pelle degli uomini, è molto diversa la pelle rispetto quella delle donne. Gli uomini hanno una produzione di ghiandole sebacee maggiore, ma per i batteri risulta essere più permeabile.

Dunque coi trattamenti giusti, è importantissimo pulire a fondo anche la pelle degli uomini. Per pulire bene il viso e prepararlo ai trattamenti successivi, esistono sia peelings che gel detergenti.

Ad esempio una volta la settimana si può usare un peeling per viso uomo, in modo tale da liberare le scagliette, che restano depositate sull’epidermide, di pelle morta.

Inoltre renderà la pelle più liscia e levigata, mentre un gel detergente viso per uomo, lo si può usare quotidianamente rendendo libera la pelle da tutte le impurità e dallo smog.

Basta applicarlo con le mani umide e facendo dei movimenti circolari dalla parte del centro del viso fino ad arrivare all’esterno.

Dopo aver massaggiato bene, potrà essere rimossa con una pezza morbida bagnata, oppur semplicemente sciacquando il viso con acqua calda alternata ad acqua fredda (servirà per tonificare la pelle del viso). Avendo già il viso deterso, si può passare al tonico.

Il tonico serve a scarificare la pelle, rimuovendone pure le tracce di calcare che provengono dall’acqua da rubinetto. Adesso hai finalmente il viso per la rasatura o addirittura direttamente per i successivi trattamenti che siete abituati ad eseguire.

Ma è possibile  realizzare  uno struccante naturale fatto in casa? Vi suggeriamo di seguire tutto con attenzione, ed in pochi mosse potrete avere un latte detergente struccante, un detergente struccante acquoso e uno oleoso.

Realizziamo insieme uno struccante naturale

Latte detergente con base di mandorla dolce: procuriamoci 100 ml di latte di mandorla,100 ml di latte intero, due cucchiaini di bicarbonato di sodio, due cucchiai di cera d’api, 4 gocce di olio essenziale di mandorle dolci e 8 gocce di olio essenziale Argan.

Mettiamo tutti questi ingredienti in un pentolino e poniamoli a bagnomaria, facciamo riscaldare e continuiamo a girare con un cucchiaio fino a quando non otteniamo una cremina. Spegniamo il fuoco, facciamo raffreddare e travasiamo il contenuto in un barattolo. Possiamo tenerlo in frigo per 3/4 giorni circa.

Per lo struccante acquoso potremmo avere un bifasico all’acqua di rose. Basta shakerarlo sempre prima di usarlo. Ci occorreranno: 50 ml di acqua di rose, 25ml di olio di cocco e mezzo cucchiaino di sapone neutro liquido

Basterà miscelare l’acqua con olio e successivamente aggiungere il sapone, si conserva in un contenitore per massimo una settimana, in un luogo asciutto e al riparo della luce. Se non avete a disposizione l’acqua di rose, potrete farla voi mettendo in infusione acqua, petali di rose e frutti rossi.

Per lo struccante invece a base oleosa, potremmo mescolare 100 ml di olio di oliva, 200 ml dii acqua e 2 gocce di essenza all’arancia. Basterà inumidire un dischetto di cotone e passarlo su occhi e viso per eliminare ogni traccia di make up.

Il risultato sarà formidabile ma molto delicato sulla pelle, inoltre nutrirà la pelle alla perfezione, ottima per chi ha problemi di pelle secca e arida. Cosa aspettate? Provate subito i nostri consigli, vi suggerisco di usare metà dose per ogni ingrediente giusto per fare intanto una prima prova.

Scopri altri articoli sul nostro blog o sul nostro profilo social