SPEDIZIONE GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A 35€

Shampoo capelli ricci: 3 info per te

shampoo capelli ricci

Lo shampoo capelli ricci deterge senza irritare, ricco di principi attivi che idratano e proteggono il capelli. La struttura dei capelli ricci è diversa dagli altri tipi di capelli.

È un tipo di capello solitamente secco e soffice e va maneggiato con cura per non disidratare, indebolire e produrre uno sgradevole effetto crespo. Prova lo shampoo capelli ricci. Nei capelli, troviamo che c’è una proteina, la cheratina, che è formata da essa. Perciò dovresti provare lo shampoo capelli ricci.

Ogni capello è un insieme di lunghi fasci di cheratina che ne determinano la struttura. Ci sono follicoli piliferi all’interno, che produrranno capelli, che influenzeranno i suoi capelli lisci, ricci o mossi. Lo shampoo per capelli ricci deve deve avere una formula non troppo aggressiva, perchè i capelli ricci tendono a seccarsi facilmente.

È bene anche valutare la formula con un balsamo che possa regolarla per eliminare l’effetto crespo e dare la giusta definizione. Lo shampoo capelli ricci per la cura dei tuoi capelli. Se hai i capelli ricci non puoi usare un prodotto qualunque, ma devi scegliere lo shampoo per capelli ricci, apposito per la tua chioma.

Formula dello shampoo capelli ricci

Un buon shampoo capelli ricci deve essere formulato con i seguenti principi attivi:

Olio di mandorle dolci: è un forte olio antiossidante e protettivo che può idratare in profondità e proteggere la pelle. Olio di cocco: è un olio a rapido assorbimento che non unge, lasciando i capelli morbidi, lucenti e idratati. Prova lo shampoo capelli ricci.

Semi di Lino olio: è ricco di acido linoleico in grado di nutrire, idratare, rimpolpare, ristrutturare, rendere i capelli lucidi e prevenire la formazione di doppie punte. 

Pantenolo: è il precursore della vitamina B, ha effetto elasticizzante, idratante e levigante. Prova lo shampoo capelli ricci. Proteine ​​del grano (proteine ​​del grano idrolizzate): sono proteine ​​ricche di aminoacidi che hanno effetti idratanti, rimpolpanti e ristrutturanti. 

Girasole: È un estratto ricco di vitamina A, vitamina E e acido linoleico, con effetti emollienti e idratanti. Se hai i capelli ricci non puoi usare un prodotto qualunque, ma devi scegliere lo shampoo per capelli ricci, apposito per la tua chioma.

Aloe vera

Aloe Vera (succo di foglie di aloe vera): ha proprietà di rinforzare, idratare, prevenire la caduta dei capelli ed emolliente, e può rimodellare i capelli. Puoi scegliere anche un prodotto più naturale, lo shampoo bio capelli ricci. Sono sempre da considerare la presenza di parabeni, siliconi che danneggiano il capello.

Aiuta a mantenere l’idratazione cellulare e stimola la produzione di collagene. Vuoi abbinare lo shampoo capelli ricci per rinforzare i capelli? Si può fare con l’hennè.

Hennè Neutro: È una polvere che rinforza i capelli, ha un ottimo effetto condizionante sui capelli, contrasta l’effetto crespo e ricostruisce i capelli.

Ha le proprietà antimicotiche, proteggono e illuminano i ricci. Dopo aver scelto lo shampoo giusto per capelli ricci, procediamo con la corretta routine di cura dei capelli. Innanzitutto è importante diluire lo shampoo (1 parte di shampoo e 3 o 4 parti di acqua = ad esempio 10 ml di shampoo e 30 o 40 ml di acqua) per detergere i capelli in modo più delicato e compatibile e ridurre la quantità di prodotti utilizzati per garantire una migliore lunga durata.

Bagnare i capelli con acqua tiepida, applicare lo shampoo sul cuoio capelluto e massaggiare delicatamente fino a formare una piacevole e ricca schiuma. Se necessario ripetere l’operazione.

È importante evitare lo shampoo frequente, poiché questo secca i capelli, e lavarli fino a 2 o 3 volte a settimana. Quindi applicare il balsamo idratante e districante sui capelli ricci e terminare il lavaggio con un risciacquo acido.

Altre info per te…

Come scegliere lo shampoo capelli ricci? Poiché la struttura dei ricci è molto diversa dalla struttura dei capelli, abbiamo bisogno di prodotti con determinate proprietà. I seguenti sono i principali vaori da seguire per lo shampoo capelli ricci:

1) Valore PH. Diciamo che il cuoio capelluto ha un pH di circa 5 e i capelli hanno un pH di circa 3,5. Perché abbiamo bisogno di conoscere il pH per scegliere un buon shampoo?

Prima di tutto bisogna capire che lo stesso shampoo non è adatto a tutte le occasioni. Lo stesso shampoo infatti può essere utilizzato per uso domestico ma non professionale e viceversa.

Esempio semplice: Quando scegliamo un colore per un parrucchiere, usa prodotti molto alcalini perché aprono gli strati esterni dei capelli per assorbire il colore, quindi un professionista dovrà usare uno shampoo molto acido per bilanciare il pH e usarne il meno possibile.

Capelli danneggiati il ​​più possibile con il trattamento. Infatti, quando eravamo a casa, non avremmo bisogno di questo shampoo acido se non dovessimo “fai da te” per tingerci i capelli.

Lo studio

Secondo uno studio dell’International Journal of Trichology (una delle poche fonti autorevoli sulla salute dei capelli), i migliori shampoo per la protezione della pelle e dei capelli hanno un pH compreso tra 3,5/5,5 per non alterare la pellicola. capelli senza disidratare la pelle.

La stessa ricerca mostra che oltre l’80% dei prodotti in commercio (per evidenti costi di produzione) ha un pH superiore a 5,5 (e quindi indebolisce il capello nel tempo).

Chiaramente il compito di uno shampoo è quello di lavare, e sempre secondo l’International Journal of Trichology oltre il 97%. Alcuni shampoo usano prodotti sintetici, fatti in laboratorio. Perché i solfati (elementi industriali realizzati in laboratorio) sono molto più economici di altri detergenti.

Oltre ad evitare prodotti che contengono solfati, bisogna anche fare attenzione a non usare detersivi eccessivamente aggressivi perché i nostri capelli ricci sono delicati. I migliori pulitori che si possono trovare su questo pianeta sono derivati ​​da catene di carbonio e sono quindi organici e sono solfati. (come una parola è molto simile ai solfati, ma molto diversi nella struttura, inutile dire il contrario).

Solfato = inorganico nocivo. Sulfonato = solitamente di origine biologica. Lo shampoo capelli ricci per la cura dei tuoi capelli.

Shampoo capelli ricci fai da te

Ci sono molti rimedi naturali per i capelli ricci. Da ricchi oli per capelli secchi a maschere facciali fai da te e maschere per capelli.

In questa lista non può mancare un ingrediente noto, come lo yogurt, ricco di acidi grassi che nutrono i capelli. Mescolare sei cucchiai di yogurt bianco con gli albumi, montare a neve ferma, quindi applicare il composto sui ricci per 20 minuti. Risciacquare e utilizzare uno shampoo idratante.

Sempre più attenzione è riservata ai cosmetici. Sappiamo di più sugli ingredienti, sui tempi di lavorazione e di più sulle nostre esigenze e caratteristiche. Per questo motivo anche la nostra selezione di prodotti per capelli si sta muovendo in questa direzione.

Come tutti sappiamo, i capelli ricci tendono ad essere secchi, ricci e difficili da domare.  Tra i tanti prodotti che si possono trovare in commercio, molti sono troppo aggressivi per la pelle o per i capelli stessi.

Le sostanze da evitare

Alcuni shampoo usano sostanze che desideriamo evitare, come siliconi, parabeni e petrolati. Quale può essere una soluzione? Una soluzione efficace potrebbe essere uno shampoo fai da te fatto in casa. Dimentica ingredienti strani e lunghi processi. La procedura è molto semplice.

Se non riesci a trovare lo shampoo giusto o sei diffidente nei confronti degli ingredienti dei tuoi prodotti preferiti, puoi provare a il tuo shampoo capelli ricci fatto in casa. È un processo semplice e veloce e puoi calibrare la composizione secondo necessità. L’ingrediente principale, lo abbiamo tutti in cucina, è il miele.

Dopo aver usato questo shampoo per un mese, i tuoi capelli vedranno grandi risultati.  È uno shampoo capelli ricci antiforfora che lascia i capelli morbidi al tatto e super lucenti. Le ragazze con i capelli ricci vedranno i loro ricci al loro massimo splendore.

Il miele ha la capacità è di regolare il pH del cuoio capelluto. In questo modo si combatte la forfora e si riduce l’effetto crespo dei capelli. Inoltre, il miele è un agente antibatterico e antimicotico completamente naturale. Combinato con oli essenziali, il miele rafforzerà il cuoio capelluto e darà nuova vita ai capelli.

A base di miele

Questa ricetta shampoo fatto in casa: con uno shampoo capelli ricci fai da te a base di miele avrai capelli meno grassi e più idratati. Ecco come renderlo un facile compito da svolgere a casa. Per prima cosa, avrai bisogno di miele crudo, qualche goccia di oli essenziali (soprattutto per lavanda, semi di carota ed eucalipto) e acqua filtrata.

Amalgamare bene gli ingredienti. Per una singola dose, preparate un cucchiaio di miele e 3 cucchiai di acqua filtrata con qualche goccia di un olio essenziale a vostra scelta.

Scaldare il composto per ammorbidire il miele e renderlo più facile da spalmare. L’uso di oli essenziali è necessario per nutrire il cuoio capelluto e donare ai capelli una delicata fragranza.

Applicare il prodotto sui capelli umidi e massaggiare il cuoio capelluto per qualche minuto. Quindi risciacquare con abbondante acqua tiepida.

Passare dagli shampoo chimici a quelli più naturali può essere piuttosto doloroso. I capelli, infatti, si sono abituati ai siliconi che “nascondono” la loro vera natura. non arrenderti.

Affinché uno shampoo naturale si adatti alla tua routine, devi passare attraverso un periodo di transizione in cui i tuoi capelli sono notevolmente fragili. Con la pazienza si possono vedere i risultati.

Scopri di più sul nostro blog o sui nostri social.

Articoli Correlati